RSS

God of War: Ascension e il multiplayer

01 Mag

Ragazzi finalmente abbiamo qualcosa in mano su questo nuovo titolo. Ci sono ancora poche notizie sull’effettiva storia, si sa solo che sarà un prequel. Ecco le parole dello sviluppatore “Nei precedenti God of War quello che emergeva della personalità di Kratos era molto semplice: una bestia arrabbiatissima. In questo prequel vogliamo mostrare altri aspetti della sua personalità, ripercorrendo il suo percorso da essere umano a divinità”. Oggi però non parlerò del single player ma ben si del multiplayer. E si ragazzi il nuovo God of War avrà questa ambitissima modalità. Poco tempo fa a Los Angeles si è presentata questa modalità e ciò che la dentro continuavano a ripetere era la parola “nuovo”, nuovo Kratos, nuove modalità di gioco, nuove armi e ambientazioni. ”Sappiamo dove vogliamo arrivare, ma la strada la stiamo costruendo giorno per giorno, confrontandoci con tanti, ascoltando le critiche nella ricerca della formula perfetta” ci racconta soddisfatto Todd Papy, game director del gioco. Questo è quello che si è visto nell’anteprima del multiplayer: Sullo schermo appare un primissimo piano di Kratos. L’immagine allarga su una piccola piazzetta e dopo qualche secondo un minaccioso mostro entra in scena sfondando una porta. Kratos gli va subito contro, ma non è solo. I due entrano in una tempesta di sabbia che gradualmente svela altri combattenti. Si individuano due fazioni, una rossa e una blu ( come sempre nei multiplayer). La tempesta va via e un enorme Polifemo legato per il collo comincia a spaccare tutto. La battaglia entra nel vivo e seguiamo Kratos che ammazza gli altri con un martello gigantesco che riproduce il volto di Zeus. Il suo amico invece ha un forcone elettrico che spesso si produce in una mossa speciale che taglia letteralmente i propri avversari. La telecamera inquadra uno squarcio che si apre nel cielo, una lancia divina precipita sul campo di gioco. Kratos l’afferra e si dirige verso il povero ciclope che viene malamente ammazzato.

Ecco il video:

Successivamente viene spiegato: ”È dallo sviluppo di God of War 2 che stiamo pensando al multiplayer”, ci dice Todd “e finalmente abbiamo deciso di farlo, con le giuste risorse”.  Il multiplayer di God of War: Ascension non è legato al single ma è come un gioco a se.  ”L’idea è quella di mettere il giocatore nei panni del Kratos del primo God of War, quando in sostanza vendette l’anima al diavolo”. All’inizio il giocatore dovrà decidere a quale divinità essere devoti, scegliendo tra Zeus, Poseidone, Ade e le Erinni. Ogni divinità avrà un suo percorso con specifiche abilità e armi. Una grande implementazione quindi. ”Nello sviluppo dei precedenti capitoli, abbiamo finalizzato tante armi e mosse speciali che non abbiamo potuto inserire, quindi abbiamo pensato come il multiplayer potesse offrire spazio a una grande varietà di gioco. Il nostro obiettivo è quello di offrire al giocatore un’esperienza sempre nuova”. La cosa più bella e che sarà possibile cambiare divinità in qualunque momento e si potrà anche creare un personaggio multiclasse ampliando così la modalità di gioco e rendendola più divertente. ”Abbiamo immaginato il momento in cui si incontra un altro giocatore con un’altra arma o abilità più interessante e si viene invogliati a cambiare, sperimentando qualcosa di nuovo”

La partita mostrata poneva quindi due fazioni a confronto e chi vince ha la possibilità di uccidere il boss finale. Durante la presentazione però i personaggi non sono mai morti e lo sviluppatore ha precisato: ”Abbiamo valutato differenti opzioni, come ad esempio un rientro immediato nel gioco. Ma God of War è conosciuto ed amato per la sua epicità, quindi stiamo pensando di mettere il giocatore in situazioni incredibili, da superare prima di riaccedere all’arena di gioco”. Non si sono fatti tanti passi in avanti per quanto riguarda il motore grafico, a quanto dicono il gioco gira con lo stesso motore di God of War 3. Todd in merito a questo ci dice che “la conoscenza di una macchina permette di inventare trucchetti e scorciatoie per ottenere di più. Una sfida eccitante perché definiti i limiti c’è sempre lo stimolo a superarli. Per uno sviluppatore, lavorare con un macchina che si conosce è la condizione ideale”. Di sicuro adesso non si possono dare delle opinioni in merito però se questo multiplayer verrà affiancato da un single a dir poco fatto da dio allora possiamo dire che ci potremmo trovare davanti un gioco spettacolare. 

Per adesso è tutto ragazzi ma vi aggiornerò al più presto.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su maggio 1, 2012 in Ps3

 

Tag: , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: